LAND ART AL FURLO VII edizione “TOTEM: scritture verticali”: Chiamata aperta per gli artisti

LAND ART AL FURLO VII edizione
“TOTEM: scritture verticali”
Chiamata aperta per gli artisti
chiusura ricezione progetti: 1° maggio 2015

21 agosto – 18 settembre 2016 – Sant’Anna del Furlo – Fossombrone – PU
La CASA DEGLI ARTISTI presenta la settima edizione di LAND ART AL FURLO_”TOTEM: scritture verticali” che si svolgerà dal 21 agosto al 18 settembre 2016 presso il Parco-Museo di Sant’Anna del Furlo, comune di Fossombrone, nella provincia di Pesaro-Urbino, all’interno della Riserva Naturale Gola del Furlo.
Chiusura ricezione progetti: 1° maggio 2016
Tema 2016: “TOTEM: scritture verticali”
La CASA DEGLI ARTISTI, associazione culturale no-profit inserita nello SPAC Sistema provinciale di Arte Contemporanea, dal 2010 (ma ha iniziato le sue attività culturali già nel 2004 con la “Festa del Fiume”) propone la sua annuale passeggiata d’arte: la Land Art al Furlo.
Per celebrare la settima edizione, rispettando l’importanza rituale del numero 7, ha scelto un tema altamente simbolico: il Totem, inteso come elemento di visione verticale. La Settima Land Art chiede di “scrivere un racconto”, che sarà la vostra opera, chiamando gli artisti a confrontarsi con questo “albero parlante”, che estende le sue radici nell’inconscio collettivo, e a celebrare un grande rito beneaugurante.
I totem più noti, come si sa, sono quelli che per i nativi americani effigiano l’animale apotropaico in cui la tribù si identifica e attorno al quale si svolgono le cerimonie. Ugualmente totemici possono essere considerati i Moai dell’Isola di Pasqua; alcune culture hanno fatto propria la verticalità, aspirazione universale a collegare terra e cielo, per raccontare storie, come nel caso della colonna di Traiano o le pietre verticali di Stonhenge. Un totem può essere il segnale di qualche luogo o avvenimento che manifesta la sua presenza proprio grazie allo sviluppo verticale.
Ad esempio, tra le morbide colline marchigiani ogni tanto, soprattutto nella zona di Sassoferrato, viene eretto un “Albero del Maggio”, sorta di totem dedicato al nuovo erede: in cima al pioppo dal fusto dritto e alto spiccano i simboli di buon augurio. O come l’Albero della Cuccagna, tanto caro anche a Achille Bonito Oliva, visto come sfida umana per un’ascensione verso la ricompensa finale.
Come partecipare
A tutti gli artisti che desiderano partecipare è richiesto di inviare un loro progetto, un’idea di realizzazione, mediante una presentazione in pdf (grafica, fotografica…). Questo materiale sarà al vaglio della curatrice, docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Alice Devecchi, coadiuvata dalla storica dell’arte Francesca Luslini e dalla coofondatrice della Casa degli Artisti, la giornalista Andreina De Tomassi.
L’invio dev’essere effettuato entro il 1° maggio 2016, all’indirizzo mail: andreinade.tomassi@alice.it.
Il progetto deve essere accompagnato dalla scheda di adesione debitamente firmata. Entro il 15 maggio 2016 verranno resi noti i nomi dei partecipanti.
Possono essere costruite opere anche superiori ai tre metri altezza, con materiali scelti dall’artista, ma queste devono avere una garanzia progettuale, uno studio di effettiva stabilità. Tutte le altre opere, che possono essere di altezza variabile, possono essere composte con i materiali più diversi: dal legno alla cera, alla plastica al metallo, e pietra, mosaico, vetro, ceramica, gesso… Con l’ovvia sottolineatura che sono opere “sotto il cielo” e che quindi dovranno resistere alle intemperie. Sono accettate anche performance ispirate al tema e opere video. Non si escludono contributi sonori.
La partecipazione è gratuita, come la residenza, per chi proviene da fuori regione. Agli ospiti, ai quali si chiede l’iscrizione all’Associazione di 10 euro, comprensiva di assicurazione personale; si prega di portare lenzuola e asciugamani e di condividere lo spirito associativo contribuendo fattivamente ai pasti collettivi.
Per i “nuovi” invitati si suggerisce, dopo il 23 maggio, un sopralluogo per conoscere il Parco e individuare il posto dell’installazione.
SCARICA LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
SCARICA IL BANDO DELLA VII EDIZIONE
Alcune opere alla Casa degli Artisti
antonioGiulia abbraccia l’albero di Antonio Sorace
di giovanniTotem-radici di Massimo De Giovanni
paolaTorri di luce di Paola Babini
stoneElettro Stone Henge del gruppo Seblie
gargamelli 2Le unghia dell’orso di Tito Gargamelli
INFO
Casa Degli Artisti – Residenza Creativa
Sant’Anna del Furlo, 39 – 61034 – Fossombrone (PU)
Andreina De Tomassi: 342 3738966
casartisti@gmail.com www.landartalfurlo.it
PRESS OFFICE
ComunicaDesidera Roberta Melasecca Architect/Editor/Pr
www.comunicadesidera.com
M.
info@comunicadesidera.com T. 349.4945612
Annunci